I come Innovazione: la prima keyword dello IAL

Lo IAL è un’impresa sociale che si occupa da più di cinquant’anni di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro. In che modo? Mettendo a disposizione dei lavoratori una serie di iniziative formative volte a garantire l’aggiornamento professionale dei lavoratori, garantendoli in tal modo dall’obsolescenza delle competenze possedute. Il mondo del lavoro, infatti, è in continua evoluzione, ed è solo con un aggiornamento costante che si può fare in modo che i lavoratori restino competitivi sul mercato del lavoro nonostante l’età. Questa esigenza, peraltro, è ancora più avvertita mano a mano che la soglia di permanenza nel mondo del lavoro si innalza, ed è resa addirittura urgente dai cambiamenti economici, che vedono mercati sempre più liberi e integrati e sempre meno al riparo dalla concorrenza esterna.

IAL significa prima di tutto Innovazione Apprendimento Lavoro. Se l’apprendimento è il mezzo con cui si persegue il fine del lavoro, l’innovazione è la base stessa della “filosofia IAL”. L’idea di innovazione muove infatti lo IAL in tutte le sue iniziative: la società ed il mondo del lavoro vanno interpretati alla luce del cambiamento, e piuttosto che arroccarsi in posizioni ormai superate, occorre analizzare ed assecondare il nuovo. Il discorso vale anche per il mondo del lavoro: i grandi mutamenti produttivi ed economici impongono un’analisi attenta ed aggiornata del mondo del lavoro, perché è solo in una conoscenza limpida ed approfondita del contesto che può trovare spazio l’innovazione.

L’innovazione, del resto, ha mosso lo IAL anche nell’innovazione dei suoi prodotti e servizi. Dall’uso del web come strumento di informazione (con un sito contenente le news sempre aggiornate), alla creazione di servizi di orientamento professionale rivolti a cittadini ed immigrati, fino ad arrivare alla creazione di corsi in modalità e-learning per assicurare la formazione anche a distanza.

Lascia un commento