Come usare i social network per fare SEO

Premessa doverosa: nonostante, ormai da diversi anni, si parli di un ruolo sempre più impattante e decisivo per i social network in ambito SEO, ad oggi non esistano prove a sostegno del fatto che una buona strategia di social marketing abbia un effetto diretto sul posizionamento. In breve, i social network non sono uno strumento per la SEO e non sembrano destinati a diventarlo nell’immediato futuro.

Ciò, però, non significa che le piattaforme sociali della rete non abbiano alcun ruolo all’interno di una strategia di posizionamento sui motori di ricerca. ogni agenzia SEO Milano, Roma, ecc. ha potuto constatare, infatti, come la tendenza di Google sia quella di premiare in maniera sempre più evidente quelle attività capaci di strutturarsi in maniera organica sul web, fornendo informazioni complete all’utente e intuendo i suoi bisogni. In ciò, gli strumenti social sono eccezionali per favorire una vetrina online il più dettagliata e accessibile.

Posizionarsi con YouTube

YouTube è un social network ma è anche un motore di ricerca, se pure circoscritto all’area di interesse dei video. Sfruttare il proprio canale aziendale o privato per veicolare traffico qualificato è una tecnica sempre di digital Pr sempre più diffusa, anche per via di un ruolo sempre più centrale assegnato da Google ai video, i quali facilitano il posizionamento di una pagina e sono i contenuti più fruiti da parte della comunità della rete. Un video presente su YouTube viene indicizzato come una normale pagina web e, se bene ottimizzato, può apparire in SERP e portare traffico verso il canale e, da lì, al sito web.

Sfruttare Google My Business

Dal 2014, Google ha sostituito la propria piattaforma ‘places’ con uno strumento strutturato che integra la sezione di Google+ con Google Maps in un unico strumento, Google My Business, rivolto alle attività professionali, siano esse aziende, enti o associazioni. Tale piattaforma integrata permette a Big G di fornire una soluzione immediata, efficiente e organica attraverso cui gli utenti possono informarsi, reperire contatti, lasciare o visualizzare recensioni. Quando effettuiamo una ricerca geolocalizzata come, ad esempio, “ristoranti Roma”, il primo risultato di ricerca fornito da Google consiste in una mappa seguita da 3 siti cliccabili. Una fonte di clic inestimabile.

Le foto sui social

Google indicizza anche le immagini. Se ottimizzate nel modo giusto, le nostre creazioni inserite su Flickr, su Pinterest o su Instagram vengono visualizzate su Google immagini. Un canale in grado di portare direttamente al vostro sito o di mettere in luce il vostro marchio e i vostri prodotti.

Lascia un commento